Manca veramente poco, poco più di 48 ore alle 10:30 di domenica 8 ottobre 2017, a quel fatidico colpo di cannone che da 49 anni da il via alla Coppa d’Autunno, meglio conosciuta come “La BARCOLANA”.

Dire che è una regata è riduttivo così come dire che è una manifestazione velica o un evento legato alla tradizione locale. La Barcolana è un pò (anzi, “un tanto”) di tutti questi aspetti, con contenuti sportivi spinti all’agonismo puro ma anche la sfida “di pianerottolo” tra due condomini con la passione della vela, in un rapporto tra uomo e mare che è caratteristico della città: in due parole, un magico mix di competizione agonistica e festa “pop” della vela.

La Barcolana è la festa in cui ciascuno trova un suo spazio e una sua rotta, anche per chi sta a terra. Provare per credere: andate domenica mattina al porticciolo di Barcola e, accanto a equipaggi di tutti i tipi e di tutte le possibilità che stanno minuziosamente armando le loro barche, troverete un altrettanto e vasto pubblico che con analoga precisione e determinazione “arma” tavoli e panche e set enogastronomici di tutto rispetto per trovare la miglior visuale dell’ultimo bordo prima dell’arrivo  davanti a piazza Unità d’Italia, con un tifo per i propri beniamini al timone da far invidia a certe agguerrite tappe dolomitiche del Giro d’Italia.

E in un contesto “ad alto tenore social” come la Barcolana, non poteva mancare ITA 461 Antares, che, in quanto barca sociale, barca dei Soci e barca per i Soci, è un emblema del modo di essere “social” del nostro Circolo Velico.

Si comincia sabato 7/10, quando prenderà il via la Notturna Jotun, la Barcolana “by night” e (come racconta la guida alla B49 della SVBG): ” scende il sole, si accendono le fotoelettriche, si attende la brezza. Il segnale di partenza riapre l’antica “faida” tra gli equipaggi delle classi monotipo, Meteor, J70 e Ufo 28. Una regata che diventa spettacolo per migliaia di persone assiepate lungo i moli nella sera di vigilia della Barcolana. La “by Night” è un evento che ogni anno appassiona il pubblico: è organizzato dalla Società Velica di Barcola e Grignano in collaborazione con Società Triestina della Vela e Yacht Club Adriaco. Grazie alla scelta degli organizzatori di posizionare una boa di fronte all’uscita del Canale di Ponterosso, la regata è ancora più spettacolare e coinvolgente per il pubblico a terra, impegnato a fare il tifo per la propria barca del cuore. Uno spettacolo da non perdere!”.

E ITA461 Antares ci sarà: con un equipaggio tutto rigorosamente “made in TSC” (come prevede il vigente Regolamento d’Uso della barca) e composto dai Soci Rosanna Mareschi, Roberto Lezzi, Gianfranco Nordio e Paolo Pagnani, la nostra barca sociale sarà presente alla Notturna Jotun. Appuntamento quindi davanti “alle Rive” e sul Molo Audace, per godersi uno spettacolo unico di riflessi e bagliori nella notte e, magari, per fare il tifo per ITA461 Antares. Per Rosanna e Gianfranco un ritorno alla barra e alle scotte di Antares dopo la bella esperienza in equipaggio nel corso del Campionato Nazionale Meteor di Bibione nel 2013.

E il giorno dopo, lungo la linea di partenza tra il lungomare di Barcola e il Castello di Miramare, ITA461 Antares è pronto ad affrontare la Barcolana 49. Al timone il nostro Presidente e Coordinatore della Scuola di Vela Michele Paon, il resto dell’equipaggio è ancora top secret: probabilmente Michele non vuole svelare troppo presto tattiche e strategie in una classe, la Meteor appunto, che ormai in Barcolana si attesta in varie decine di barche presenti e che si caratterizza sempre per un “frizzante” agonismo.

L’unica certezza ad adesso è che comunque, come per la Notturna Jotun, l’equipaggio a bordo di ITA461 Antares sarà composto solo ed esclusivamente da Soci del Treviso Sailing Club, come previsto dal Regolamento d’Uso della barca e dalle norme assicurative applicabili agli utilizzatori (che potrete trovare e consultare a questo indirizzo web: http://www.trevisosailingclub.com/index.php/antares/).

Per cui, in attesa di conoscere i nomi dei Soci TSC che costituiranno, al comando del nostro Presidente Michele Paon, l’equipaggio di Antares lungo il percorso della Barcolana 49, possiamo dire sicuramente che saranno dei Soci TSC molto fortunati, vista la passione e la competenza del nostro Presidente Michele Paolo per i Meteor e per la nostra Barca Sociale.

Sabato e domenica prossima a Trieste, tutti a fare il tifo per ITA461 Antares, la Barca Sociale del TSC, la Barca dei Soci del TSC e la Barca per i Soci del TSC.

Buon Vento!

Treviso Sailing Club

5 ottobre 2017 Attività News