Dalla nostra pagina Facebook

Pubblicato il 25/01/20

Treviso Sailing Club

La velocità di bolina: stabilità di forma e sbandamento
Esistono diverse tendenze allo sbandamento, questo dipende essenzialmente dalla forma e dal peso della chiglia e dalle linee d’acqua del modello dell’imbarcazione. Per esempio, alcuni modelli hanno un peso della chiglia limitato, ma grazie a una stabilità proveniente dalla forma e dalla posizione dei volumi dello scafo riescono ad avere uno sbandamento accettabile; viceversa ci sono forme poco propense al raddrizzamento e che necessitano di un peso della chiglia maggiore.

Nel caso in cui il raggiungimento di tale equilibrio non sia possibile è piuttosto difficile pensare di ridurre lo sbandamento senza effettuare delle modifiche sostanziali soprattutto sul peso della chiglia. Tuttavia, prima di intervenire in tal senso il mio consiglio è di seguire, oltre al setting dell’albero precedentemente illustrato, alcuni piccoli accorgimenti che possono aumentare il raddrizzamento e diminuire lo sbandamento anche in maniera sostanziale.

Come diminuire lo sbandamento della barca
Riposizionare verso il basso i pesi “inutili” o che vengono utilizzati di rado. Questo concorre ad abbassare il baricentro totale della barca;
Eliminare i pesi superflui dalle estremità (prua e poppa e albero) posizionandoli a centro barca riducendo così il beccheggio e aumentando il raddrizzamento;
Se non è possibile cambiare la chiglia, si potranno posizionare alcuni pani di piombo in sentina tra i madieri che costituiscono la struttura del fondo della barca e l’attacco della chiglia: anch’essi contribuiscono ad abbassare il baricentro totale dell’imbarcazione e ne aumentano il raddrizzamento appesantendo però la barca
In ultimo, ma non certo per importanza, controlliamo che le nostre vele non siano troppo vecchie e deformate, dato che contribuirebbero all’aumento dello sbandamento. Infatti dopo un ripetuto uso, le vele diventano più grasse (soprattutto se realizzate in tessuti come il dacron) portando il draft, la posizione della massima profondità della vela, oltre il 50% della Ricordiamoci quindi che le vele sono il nostro motore e come tali vanno curate a dovere.
In conclusione
Ricapitolando abbiamo imparato quanto sia importante la forma delle vele di bolina per ottenere la massima efficienza possibile, anche in termini di facilità di conduzione e sbandamento. E abbiamo altresì appreso come l’assetto dell’albero possa influire sulla forma delle vele stesse con la seguente consequenzialità:

Assetto dell’albero —) profilo vele —) minor sbandamento —) assetto, semplicità ed efficienza —) velocità e angolo

Tutti gli elementi sopra indicati interagiscono strettamente tra di loro e una volta sistemati, condurre la vostra imbarcazione diventerà un gioco da ragazzi e potrete godervi miglia e miglia senza stress anche con vento sostenuto.

Roberto Spata
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 24/01/20

Treviso Sailing Club

Wow... ... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 24/01/20

Treviso Sailing Club

Notizie ORC:
Gentile Armatore,

per meglio chiarire il comunicato ORC che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi, pensiamo possa essere gradita una nota di sintesi.

Come ogni anno l’ORC ha migliorato il proprio sistema di rating introducendo alcune novità che miglioreranno la previsione di velocità delle imbarcazioni.

Tra le più importanti c’è il trattamento delle vele di prua non inferite e degli spinnaker asimmetrici con un rapporto tra la larghezza mediana e la larghezza di base tra 75% e 85%.

Nello scorso anno il limite tra queste due tipologie di vele comportava un “salto” di rating spesso molto consistente. Per evitare ciò si è provveduto ad armonizzare il trattamento di queste tipologie di vele modificando i parametri aerodinamici man mano che avviene la transizione tra vela di prua non inferita e spinnaker, ovvero tra vele con rapporto tra mediana e base minore del 75% e vele con tale rapporto maggiore del 75% fino all’85%.

Ciò comporta la necessità di completare l’inventario delle vele inserendo, se presenti, tutte quelle con queste caratteristiche che si intende usare in regata e non solo quelle di dimensione massima. Non sarà necessario rimisurare le vele ma semplicemente comunicarne le misure all’UVAI compilando le apposite sezioni dei moduli di richiesta/rinnovo dei certificati preparati dall’UVAI e, nel caso si tratti di certificati ORC International, fornendo foto dei timbri presenti sulle vele con dati leggibili.

Altra novità di questa stagione è l’emissione di certificati specifici per le regate in equipaggio ridotto. Fino allo scorso anno i rating Double Handed erano presenti in ogni certificato nella sezione “Special Scoring”, dal 2020 ogni Armatore che desideri partecipare ad una regata con equipaggio ridotto potrà richiedere uno specifico certificato che avrà caratteristiche indipendenti dall’eventuale corrispondente certificato ad equipaggio non ridotto. Infatti oltre al peso equipaggio, di default 170 kg, si potranno variare altri parametri quali dimensioni delle vele etc.

Buon vento,

La Segreteria Tecnica UVAI
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 23/01/20

Treviso Sailing Club

Report della Serata Speciale MARE di CARTA:
grazie a Cristina di Mare di Carte per la sua professionale partecipazione alla prima serata speciale del 2020.
Raccomandazioni:
1. Le carte nautiche devono essere a bordo, anche per sostenere una pratica assicurativa;
2. Le cartografiche digitali non fanno testo!
3. Le carte nautiche si possono scaricare dal sito della Marina ( www.marina.difesa.it/Pagine/default.aspx );
4. OBBLIGATORIO l'Elenco dei fari e fanali;
5. Le carte nautiche devono essere aggiornate.
Per approffondimenti visitate il sito: maredicarta.com/

B.V. Alla Prossima Serata speciale: Welcome Armatori! 19 Febbraio.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 22/01/20

Treviso Sailing Club

Roberto De March del TSC ospite della Lega Navale di Trieste con Berti Bruss per promuovere la 100 Miglia ... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 21/01/20

Treviso Sailing Club

Buongiorno Soci e Amici della vela.
Riparte, grazie al nuovo impianto di comunicazione, il servizio di Newsletter.
Per assicurarvi la ricezione della Newsletter dovete iscrivervi al quel servizio attraverso il nuovo sito Internet: www.trevisosailingclub.com/servizi/iscriviti/.
Se gia' avete ricevuto la Newsletter di ieri con l'annuncio della Serata Speciale con Mare di Carte siete a posto.
Alla prossima. B.V.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 20/01/20

Treviso Sailing Club
View on Facebook

Pubblicato il 17/01/20

Treviso Sailing Club

Buongiorno Soci e Amici velisti.
SAVE THE DATES:
22 Gennaio: serata speciale Mare di Carta;
18 Febbraio: pubblicazione Pre-bando 100 Miglia;
19 Febbraio: serata speciale Welcome Armatori;
4 Marzo: Assemblea dei Soci.
Buona giornata e buon vento
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 15/01/20

Treviso Sailing Club

Buonasera,
Questo messaggio per ricordarvi che sono aperte le iscrizioni per l’anno 2020 al Trevisosailigclub
Questo vi permetterà il 4 marzo all’assemblea di avere diritto di voto per l’elezione del nuovo direttivo per i prossimi quattro anni
Per iscriversi versamento della quota di 80 € comprensiva della tessera FIV
Venite a trovarci il mercoledì sera oppure fate il versamento al nostro iban e inviateci il “certificato medico “ Via mail o WhatsApp

Via Terraglio 81 – 31100 Treviso
tel. fax e segr. 0422-405501

PER VERSAMENTI e PAGAMENTI:
IBAN IT 92 W 030 69120801 00000000341
Appoggiato su Banca Intesa San Paolo
Intestato a: Treviso Sailing Club ASD
C.F. 02370570265

Inutile dirvi che grazie al vostro aiuto il circolo potrà continuare il suo obiettivo vi aspettiamo all’assemblea numerosi e collaborativi
Il presidente ⛵⛵⛵
Ps
Restate connessi con Facebook Treviso Sailing Club
... See MoreSee Less

View on Facebook

Pubblicato il 14/01/20

Michele Paon

Buongiorno
Questo messaggio per ricordarvi che sono aperte le iscrizioni per l’anno 2020 al Trevisosailigclub
Questo vi permetterà il 4 marzo all’assemblea di avere diritto di voto per l’elezione del nuovo direttivo per i prossimi quattro anni
Per iscriversi versamento della quota di 80 € comprensiva della tessera FIV
Venite a trovarci il mercoledì sera oppure fate il versamento al nostro iban e inviateci il “certificato medico “ Via mail o WhatsApp

Via Terraglio 81 – 31100 Treviso
tel. fax e segr. 0422-405501

PER VERSAMENTI e PAGAMENTI:
IBAN IT 92 W 030 69120801 00000000341
Appoggiato su Banca Intesa San Paolo
Intestato a: Treviso Sailing Club ASD
C.F. 02370570265

Inutile dirvi che grazie al vostro aiuto il circolo potrà continuare il suo obiettivo vi aspettiamo all’assemblea numerosi e collaborativi
Il presidente ⛵️⛵️⛵️
Ps
Restate connessi con Facebook Treviso Sailing Club Per le serate
Il 22 “mare di carta”
... See MoreSee Less

View on Facebook

Amici del Treviso Sailing Club